Cortina Express: nuovi collegamenti invernali dal 20 dicembre 2019

Rendere le Dolomiti sempre più accessibili. Per questo Cortina Express si prepara per la stagione invernale lanciando i nuovi collegamenti per Cortina d’Ampezzo, Alta Badia e Alta Pusteria. Dal 20 dicembre 2019 verranno garantite fino a 9 corse giornaliere tra Cortina d’Ampezzo e Venezia aeroporto e stazione ferrovia. Inoltre saranno nuovamente operativi i collegamenti dall’Alta Badia e dall’Alta Pusteria per Cortina d’Ampezzo con coincidenza per Venezia aeroporto e stazione ferrovia con 2 corse giornaliere.

Nella settimana compresa tra il 16 e il 23 marzo 2020 in occasione della Coppa del Mondo di Sci Alpino che si terrà a Cortina d’Ampezzo, Cortina Express intensificherà i collegamenti garantendo fino a 12 corse giornaliere e assicurando quindi gli spostamenti tra le Regina delle Dolomiti e la laguna durante l’intero arco della giornata. La Coppa del Mondo di Sci segnerà il grande ritorno dello sci maschile nella Regina delle Dolomiti. Un appuntamento che porterà a Cortina oltre 30 mila spettatori.

Cortina Express, inoltre, presenta una nuova veste grafica. Nel corso degli ultimi mesi infatti l’immagine aziendale è stata completamente rivisitata partendo dal sito www.cortinaexpress.it passando per le pagine social e terminando con gli autobus la quale livrea è stata rivisitata salvaguardando l’identità ma adattandola al periodo storico e proiettandola verso il futuro.

Cortina Express è un’azienda con sede legale a Cortina d’Ampezzo e sede secondaria a Venezia. Ad oggi conta 40 autobus e 70 dipendenti. A bordo di tutti gli autobus Cortina Express i passeggeri potranno usufruire di WiFi gratuito e prese elettriche oltre che di comodi e spaziosi sedili per sentirsi a bordo come a casa. Potranno facilmente acquistare i biglietti online o sulla App gratuita, ma anche attraverso agenzie di viaggio e rivenditori dislocati in tutto il Paese. Inoltre la sicurezza è al centro della mission aziendale con constante monitoraggio e manutenzione della flotta oltre che alla formazione del personale viaggiante.