IBE Driving Experience: l’8 ottobre ANAV presenta lo studio su alimentazioni alternative ed efficienza ambientale

Approfondire il tema dell’utilizzo delle risorse per il rinnovo del parco autobus, in particolare sotto l’aspetto della relazione tra la scelta delle tecnologie di alimentazione su cui investire ed i risultati in termini di riduzione delle emissioni complessive del parco stesso. È questo l’obiettivo dello studio dal titolo “La scelta dell’alimentazione dei veicoli nei servizi di Tpl: indirizzi e criteri per l’efficienza ambientale”, che sarà presentato l’8 ottobre a Misano Adriatico, nell’ambito di IBE Driving Experience.
L’analisi è stata commissionata da ANAV alla società PTV-Sistema.

La riduzione delle emissioni nel campo dei trasporti può essere raggiunta seguendo due driver fondamentali: con l’abbattimento degli inquinanti dei veicoli del parco circolante, oppure (o in aggiunta) attraverso la diminuzione dei veicoli in circolazione. Lo studio valuta gli effetti del perseguimento di queste due strategie, declinate nel settore del Trasporto Pubblico Locale.
In particolare, saranno stimati gli effetti sulla riduzione delle emissioni del TPL dati dal rinnovo del parco veicoli, ipotizzando vari scenari.

La valutazione verrà effettuata prevedendo la stessa disponibilità di risorse da investire, ma differenziando le ipotesi a seconda della tecnologia di alimentazione: diesel, metano, elettrico.  La dotazione finanziaria presa in esame è quella individuata dal Piano Nazionale Strategico della Mobilità Sostenibile (3,7 miliardi di euro).

Dopo la presentazione dello studio si terrà una tavola rotonda che vedrà la partecipazione del Ministero dei Trasporti, della Conferenza delle Regioni, delle Associazioni dei costruttori e delle Associazioni internazionali degli operatori del trasporto passeggeri.