Zino (Iveco Bus): ridisegniamo l’offerta di mercato insieme agli operatori

“Noi qui a Modena siamo a casa, così come in tutta l’Italia: anche se siamo un gruppo internazionale, occupiamo 10mila persone sul territorio italiano è quindi nostro dovere come produttore nazionale collaborare in modo molto stretto con tutte le Associazioni che lavorano attivamente nel settore trasporto persone“. Lo ha detto Giorgio Zino Iveco Bus Business Director South Europe, nel corso di un’intervista rilasciata a Maranello durante i lavori per la 75^ Assemblea dell’ANAV.

“Come costruttori siamo pronti a sviluppare e implementare sul mercato tutte le modalità tecnologiche disponibili. Dall’Euro 6 – tecnologia che registra ormai emissioni bassissime – alle tecnologie a gas, fino alle varianti dell’elettrico: ibrido, plug in con ricarica notturna, opportunity charge o emotion charge che utilizza le catenarie preesistenti della rete filobus per ricaricare la batteria”, ha spiegato Zino.

“Oggi stiamo ridisegnando l’offerta di mercato anche insieme agli operatori, in modo collaborativo – ha concluso -. Ci sono tante possibilità ed è necessario valutare assieme quali sono le migliori tra quelle più sostenibili economicamente e quelle più idonee rispetto al territorio. Non c’è una soluzione univoca, ma la ricerca costante della migliore soluzione per il territorio e per le necessità specifiche per l’operatore.”