Autolinee Curcio al servizio della provincia di Salerno con le autostazioni Tpbus, Tebus, Tcbus

Focalizzare l’attenzione sull’aspetto meramente strutturale e funzionale ai servizi offerti, attraverso la realizzazione e gestione di terminalbus nella provincia di Salerno. La società Autolinee Curcio srl – che gestisce servizi di TPL in tutta la Provincia di Salerno, servizi di linea Interregionali di competenza Statale e noleggio con conducente – ha concentrato i propri sforzi in questa direzione. Una vera e propria esigenza scaturita dall’immedesimarsi nella propria clientela, nell’essere prima viaggiatore e poi vettore. L’azienda ritiene di fondamentale importanza offrire alla clientela infrastrutture strumentali all’attività di trasporto per garantire la massima sicurezza ai propri utenti e non solo, oltreché, migliorare i servizi.

La prima esperienza – Il terminalbus di Polla (SA) “TPbus”
La realizzazione all’interno dell’autorimessa in Polla (SA) di un vero e proprio terminalbus nel pieno rispetto dei dettami del Regolamento UE 181/2011, nonché, del Decreto Ministeriale n.84/2015. Quest’ultimo è dotato di n. 5 corsie bus, accesso/corsie persone con disabilità e mobilità ridotta, sala d’attesa, self bar, toilette, biglietteria, punto informazioni, parcheggio auto clienti sorvegliato e gratuito. Funge, inoltre, da nodo di interscambio non solo per il Vallo di Diano ma anche per una parte dei servizi che in Polla vedono coincidenze assistite dalle diverse ramificazioni provenienti dalla Val D’Agri, dalla Valle del Mercure (Lauria-Lagonegro) e dal Golfo di Policastro per poi proseguire verso il centro-nord Italia ovvero Lazio, Toscana, Umbria e Marche.

La seconda esperienza – Il terminalbus di Eboli (SA) “TEbus”
Il giorno 28 novembre scorso, alla presenza del Presidente della IV Commissione Regionale della Campania Luca Cascone, è stato inaugurato nella città di Eboli il Terminal Bus (denominato “TEBUS”), punto fondamentale nel programma di integrazione del sistema dei trasporti pensato dall’amministrazione del Comune di Eboli. Due, gli obbiettivi primari che hanno motivato la creazione di questa infrastruttura. Innanzitutto, ridurre la congestione del traffico privato che costituisce uno dei maggiori ostacoli allo sviluppo economico e qualitativo della città e del territorio della Piana del Sele. Poi, garantire una razionalizzazione dei servizi e un’integrazione delle linee con i comuni del Vallo di Diano e degli Alburni, in modo da ottenere livelli di frequenza elevati con tempi di attesa ridotti e collegamenti continui e diretti con il capoluogo e sulle connessioni con le reti provinciali, regionali e nazionali. Il Terminalbus, attualmente è gestito dalle Autolinee Curcio: ogni giorno, nei sette stalli presenti (quattro per la sosta breve tre per la sosta lunga), vi sono circa 164 transiti effettuati da aziende partecipanti al consorzio Unico Campania (Sita Sud, Curcio, Buonotourist e Mansi Snc) e non solo.

La terza esperienza – Il terminalbus di Sicignano degli Alburni (SA) “TCbus”
Questa terza esperienza rientra nei progetti aziendali sviluppati da pochi giorni. La gestione affidata sempre alla società Autolinee Curcio dovrebbe iniziare nel prossimo mese. Questo terminalbus, a pochissimi metri dall’uscita autostradale di Sicignano, è dotato di due corsie coperte, 5 stalli lunga sosta, biglietteria, accesso disabili, bar e ristorante (quest’ultimi non gestiti dalla Autolinee Curcio).

Esclusa la gestione interamente aziendale del terminalbus (di proprietà) di Polla (SA), le altre due autostazioni (affidate in gestione), ovvero, quelle di Eboli e Sicignano, vedono impegnata l’azienda nella unica fase logistica; in particolare gestione stalli/flussi di transito, aggiornamento orari e avvisi alla clientela.

Leggi l’articolo su Bus Magazine 2/2019