ARRIVA ITALIA È PARTNER DEI MONDIALI DI PALLAVOLO MASCHILE

Arriva Italia è Mobility Partner dei Mondiali di pallavolo maschile in programma nel mese di settembre 2018. Arriva si occupa del trasporto delle squadre nazionali. Le varie fasi del mondiale si svolgono in diverse città italiane e bulgare: la prima fase si svolge a Roma, Bari, Firenze, Ruse e Varna, mentre la seconda a Milano, Bologna, Sofia e Varna. Torino ha l’onore di ospitare le fasi finali della manifestazione sportiva.

Arriva Italia è responsabile del trasporto, con autobus dedicati, della Nazionale Italiana e di tutte Federazioni impegnate in Italia dal primo turno (12 team) fino alle finali di Torino, occupandosi dei loro transfer giornalieri tra le sedi di ospitalità e le sedi di allenamento e gara.

Tramite Arriva è possibile acquistare, con modalità sia online che offline, vantaggiosi pacchetti “viaggio autobus + biglietto partita” per i match in programma dal 21 al 23 Settembre a Milano (Forum di Assago) e dal 26 al 30 Settembre a Torino (Pala Alpitour).

È possibile prenotare e acquistare i pacchetti con le seguenti modalità: singole e piccoli gruppi andando su Busforfun.com.

Per i gruppi numerosi è necessario inviare una mail a: volley2018@arriva.it. I numeri: +39 011 3000 606 | +39 011 3000 617 (attivi dal lunedì al venerdì nei seguenti orari: 9:00 – 12:30 | 14:00 – 18:00

Il Gruppo Arriva vanta un’importante esperienza nella gestione della mobilità dei grandi eventi: Arriva Italia è stato Concessionario – Partner People Mobility di Expo Milano 2015 per la gestione dei parcheggi remoti per auto e bus GT, degli shuttle bus di collegamento al sito espositivo e del servizio “People Mover” per il trasporto dei visitatori all’interno dell’area EXPO, trasportando per l’occasione circa 10 milioni di passeggeri.

Nel 2006 Arriva Italia, attraverso la controllata Sadem SpA, ha cooperato con il Comitato Olimpico per gestire il servizio di trasporto durante le Olimpiadi invernali di Torino 2006 con il ruolo di Head of Bus Operations: gestione h24 di 1.200 bus trasportando 5.500 atleti, 20.000 volontari, 12.000 giornalisti, 1 milione di spettatori.