BUS GRATUITI PER CHI HA COMPIUTO 90 ANNI. LA PROPOSTA DEL SINDACO DI RAPALLO

Ad alcuni potrebbe sembrare un’idea un po’ bizzarra ma visto l’innalzamento della qualità della vita, che si riflette anche sulla longevità, il sindaco di Rapallo, in Liguria, ha proposto bus gratuiti per chi ha compiuto 90 anni. Il primo cittadino Carlo Bagnasco ha, quindi, inoltrato la richiesta all’Azienda di trasporti provinciali.

Il sindaco ha commentato la sua proposta dichiarando che “Occorre tutelare persone che hanno abbandonato l’auto e che comunque devono usare l’autobus per i loro spostamenti. Per questo ho inoltrato la richiesta ad Atp e mi auguro che la risposta arrivi presto e sia positiva”.

Over novanta e in autobus da soli? Bagnasco vuole premiare gli ultra novantenni in salute e raccoglie, così, il consiglio di una concittadina, di far viaggiare gratuitamente gli anziani sugli autobus.

Ha infatti aggiunto: “Se uno ha più di 90 anni e si muove col bus, significa che è autonomo. Quindi: quanto risparmia lo Stato visto che questa persona è in salute? È il minimo far salire queste persone sul bus gratis”.

Certo, la proposta è buona, specialmente per un Comune che conta 585 abitanti nati dal 1927 in giù. Dai dati Istat di gennaio 2017 risultano, infatti, 144 che hanno compiuto 90 anni, 93 che ne hanno 91, 95 di 92 anni, 57 novantaquattrenni e 112 tra i 95 e i 99. Ben 12 hanno passato i 100.

Non si tratta, quindi, di una spesa poco rilevante. Questa idea del primo cittadino dovrà fare i conti con il servizio Atp e, se realizzata, varrà soltanto per il comune ligure. Sarà il Comune a rimborsare direttamente il costo dei biglietti ad Atp? Bagnasco sostiene che sia realizzabile e, magari una volta trovato il modo, anche altri comuni decideranno di premiare anche loro i propri anziani.