Manovra: taglio del rimborso accise, protestano ANAV e ASSTRA

Dal 2021 sarà eliminato il rimborso delle accise sul gasolio per autotrazione impiegato dagli autobus di classe ambientale Euro III e IV. Lo prevede il documento programmatico di bilancio del 2020.

Attraverso una nota diffusa oggi, le Associazioni del trasporto pubblico locale, regionale e statale, ANAV ed ASSTRA, esprimono un forte dissenso per questa misura che “penalizzando il trasporto pubblico, è in aperta contraddizione con le finalità del green new deal”.

Le Associazioni chiedono al Governo una più attenta valutazione degli effetti della misura che lo porti ad escludere da questo inasprimento fiscale il trasporto pubblico di persone, “un settore che assicura il 12% della mobilità su strada rispetto a un impatto ambientale minimo del 2%”.

“La misura è infatti una scure che si abbatte su un settore essenziale per diminuire l’inquinamento, togliendo molte automobili dalle strade, e dare una risposta economicamente e socialmente sostenibile alle esigenze di mobilità dei cittadini, a partire dai più svantaggiati”, concludono ANAV ed ASSTRA.

Le Associazioni invieranno oggi stesso una lettera al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli per illustrare le ragioni della protesta contro la nuova misura del Governo.