KM Cremona: una fermata bus per aiutare i pazienti malati di Alzheimer

Supportare i malati di Alzheimer con un servizio speciale per portare conforto e aiuto. La KM – azienda di trasporto pubblico locale urbano e extraurbano di Cremona – insieme alla Fondazione Elisabetta Germani di Cingia de’ Botti, ha inaugurato questa mattina una finta fermata autobus all’interno del reparto Alzheimer.
Prendere il pullman per ritornare a casa: questo è il desiderio che maggiormente viene espresso da coloro che soffrono della sindrome di Alzheimer e che KM Cremona ha cercato di soddisfare per i pazienti del reparto “Madre Fiordalisa” della Fondazione.

“Abbiamo aderito immediatamente a questa iniziativa felici di potere, con davvero un piccolo gesto, aiutare ben 34 persone che purtroppo ogni giorno devono lottare con questa malattia – ha dichiarato Giorgio La Valle, amministratore delegato Km S.p.A. – Una fermata autobus consentirà loro di sentirsi più sicuri, più vicini a casa, di avere in qualche modo la possibilità di viaggiare e raggiungere con il pullman, proprio come dicono loro, i propri affetti”.
Su una parete è stata posizionata la panchina con pensilina e cartelli, sull’ altra un adesivo raffigurante la strada, mentre a terra vi sono in giallo la classica scritta bus e il contorno della fermata. Per rendere il tutto ancora più reale vi sono un orologio e dei cartelloni pubblicitari.

Come ha sottolineato la dott.ssa Isabella Salimbeni, direttore sanitario Fondazione Elisabetta Germani “I malati di Alzheimer sono disorientati nel tempo e nello spazio, non hanno consapevolezza di essere malati e spesso esprimono il desiderio di “tornare a casa con il pullman”.

Numerosi studi ed esperienze sul territorio nazionale e internazionale hanno dimostrato come la presenza all’interno di un nucleo Alzheimer di una fermata dell’autobus, ovvero di uno spazio con le stesse caratteristiche (una panchina, una pensilina, l’orario delle corse, ecc.), riduca lo stato di ansia di queste persone, rassicurandole di essere nel posto giusto per poter tornare a casa.