STOP DELOCALIZZAZIONE TIBUS: IN 8 MILA HANNO GIÀ FIRMATO LA PETIZIONE ON LINE

Sono 8.000 le persone che hanno già sottoscritto la petizione contro la delocalizzazione dell’autostazione Tiburtina gestita attualmente da Tibus. E si può continuare a farlo per garantire a migliaia di viaggiatori uno scalo strategico nel cuore della città. L’Anav ha aderito ed invita le aziende associate ad aderire all’iniziativa di raccolta firme lanciata dai Comitati dei cittadini e di quartiere contro la delocalizzazione dell’Autostazione Tiburtina presso il “nodo Anagnina” quale area da destinare alla sosta e alla fermata dei mezzi adibiti alle linee di trasporto interregionali, nazionali e internazionali. Considerata di fondamentale importanza l’adesione delle imprese associate alla petizione on line .

L’autostazione Tiburtina è situata in un punto strategico della Capitale, fra la stazione ferroviaria, la linea B della metropolitana, i capolinea del trasporto pubblico locale, le stazioni di taxi, ecc. la decisione di delocalizzarla presso il capolinea metropolitano di Anagnina significa catapultare operatori e utenti in uno scenario che desta alti livelli di preoccupazione dal momento che l’area in questione presenta macroscopiche carenze infrastrutturali e inadeguatezza intermodale, inadatta ad accogliere l’enorme flusso di traffico e di utenza che i servizi di linea nazionale ed internazionale generano quotidianamente.