“I migliori giorni della nostra storia”: il Gruppo Stat inaugura la mostra per i 100 anni

E’ stata inaugurata sabato 16 febbraio a Casale Monferrato la mostra “I migliori giorni della nostra storia”, secondo atto delle celebrazioni per i 100 anni del Gruppo Stat.

Il titolo ricalca un pò i versi di una famosa canzone di Renato Zero, ma se avesse parlato di “anni”, non sarebbe bastato l’intero castello di Casale Monferrato a contenerla. Era infatti il 1919 quando i fratelli Evasio e Virgilio Pia avviavano la prima autolinea monferrina: la Casale Popolo – San Germano, con un pugno di mezzi recuperati dall’autoparco della prima guerra mondiale. Oggi i mezzi sono più di 100, i chilometri 7 milioni all’anno, i dipendenti 180 e i viaggiatori più di un milione. I dipendenti, come è noto, sono stati festeggiati nel corso di una serata al Teatro Municipale il 26 gennaio, ora tocca ai viaggiatori spegnere le 100 candeline. Per farlo il Gruppo ha voluto appunto dare un assaggio dei giorni vissuti attraverso una storia comune: i giorni più lieti, quelli passati in giro per il mondo, sempre fedeli al motto della STAT, “vi porteremo ovunque”.

Una volta tagliato il nastro inaugurale il visitatore si troverà di fronte a un percorso articolato in 28 grandi pannelli composti da collage fotografici, i primi ricorderanno appunto la storia della STAT fino ai giorni nostri, gli altri, di sala in sala, i tantissimi viaggi della Stat divisi per tematica. In tutto oltre 200 foto la maggior parte di gruppo scattate dagli accompagnatori (l’infaticabile Dino Chierotti in primis), per illustrare le tappe in diverse città del mondo, le crociere, i viaggi più epici. L’ultimo pannello sarà di strettissima attualità: raccoglierà infatti le immagini della crociera dei Monferratini nell’estremo oriente, quella che si sta concludendo proprio in questi giorni. Il gioco per i visitatori sarà soprattutto cercarsi, trovarsi (loro o un loro conoscente) e lasciare magari traccia del proprio passaggio in modo simpatico.

Tra le immagini anche quelle della collezione di piatti e porta-oggetti d’autore realizzati partendo dalle incisioni dall’artista casalese Laura Rossi, uno per ogni crociera dei Monferrini. Infine in una sala attrezzata con un grande video potremo rivedere comodamente un estratto di 60 minuti dello spettacolo al Teatro Municipale la fotografica contenuta nel libro “una passione che viene da lontano”, oltre 300 immagini e l’anteprima del nuovo Catalogo Viaggi 2019.

A partire dall’inaugurazione del 16 febbraio chiunque potrà visitare la mostra che sarà aperta ad ingresso libero fino al 17 marzo con il seguente orario: venerdì dalle 15 alle 18; sabato e domenica 10 – 13 /15 – 19. Il primo fine settimana c’è però una motivazione in più, sarà possibile avere in anteprima il famoso catalogo Stat Viaggi 2019, quello che ogni anno raccoglie i centinaia di tour organizzati dall’agenzia: da quelli di settimane in giro per il mondo fino alle gite di un giorno. Una pubblicazione di 160 pagine attesissima dai clienti, anche perchè ogni volta riesce a sorprendere con diverse mete inedite e insolite: quest’anno ad esempio ci saranno 40 nuovi itinerari 25 novità assolute e 30 stati visitati.

Dopo il primo fine settimana si potrà poi ritirare nelle diverse agenzie del Gruppo e consultare on line. Titolo della pubblicazione “1 secolo di orizzonti”. Infine per i clienti Stat degli ultimi anni c’è un invito speciale: la possibilità di una visita guidata alla mostra e alla città di Casale.
Per informazioni sulla mostra 0142 452814